Cantine Mainetti


Imbottigliamo emozioni

58
anni di storia

20
tipi di vino

2
milioni di bottigilie prodotte

Cantine Mainetti

Dal 1958 siamo presenti sul mercato con i nostri vini piacentini che produciamo e vendiamo per passione, portando avanti ciò che era stato creato umilmente dalla nostra famiglia. La nostra capacità produttiva può arrivare fino a 2 milioni di pezzi all'anno con diverse linee di prodotto apprezzate per qualità, prezzo concorrenziale ed un packaging che sa distinguersi sulle scaffalature.

Abbiamo sposato l'ideale “VINI PIACENTINI DI QUALITÀ”, focus che ha, da sempre, determinato le nostre scelte produttive e la nostra politica commerciale. Scegliamo i vigneti meglio esposti con basse rese per ettaro, collocati nelle zone viticole, del territorio piacentino, tra le più pregiate, per produrre vini di eccellente valutazione: i classici dei Colli Piacentini, il Gutturnio, il Bonarda, il Barbera, il Malvasia e l' Ortrugo.

Linea

Gli Scacchi

Un principe aveva ricchezze per esaudire ogni desiderio. Una cosa gli mancava e annunciò che avrebbe donato qualunque cosa a chi fosse riuscito a farlo divertire. Un mercante lo sfidò in un gioco, il principe perse, chiese la rivincita, ma perse ancora e ancora. Capì che si stava divertendo. Il mercante, come ricompensa, chiese un chicco di grano per la prima casella della scacchiera, due chicchi per la seconda, quattro per la terza e via a raddoppiare fino all'ultima casella. Il risultato finale era uguale alla quantità di grano ottenibile coltivando una superficie più estesa dell'intero Globo. Cantine Mainetti, lanciano, come in questa leggenda, una sfida: una linea innovativa chiamata “GLI SCACCHI”, rinovata in eleganza e migliorata in qualità. Allora scacco matto e … vinca il migliore!

Scopri la linea Gli Scacchi
Linea

Fortunino

Giuseppe Fortunino Francesco Verdi nasce a Le Roncole (divenuta poi Roncole Verdi), il 10 ottobre 1813 da Carlo Verdi, oste e rivenditore di generi alimentari, e Luigia Uttini, filatrice, figli entrambi di agricoltori piacentini. Nonostante nato in una famiglia senza cultura e di umili natali, Giuseppe Fortunino Francesco Verdi riesce a seguire la propria vocazione di compositore grazie al fortissimo desiderio di apprendere e alla determinazione. L’organista della chiesa di Le Roncole, gratuitamente e senza nulla pretendere, lo indirizza verso lo studio della musica, alla pratica dell’organo e del pianoforte. Successivamente, Antonio Barezzi, direttore della società filarmonica, lo aiuta a proseguire gli studi intrapresi, permettendogli di diventare il musicista che tutti noi conosciamo.

Scopri la linea Fortunino
Linea

Colli Piacentini

Bere un bicchiere di vino è come assaporare una goccia del fiume della storia umana. La linea Colli Piacentini esprime questo concetto. Una zona geografica che abbraccia le quattro vallate piacentine: Val Tidone, Val Trebbia, Val Nure e Val d'Arda. Storicamente, troviamo la vite, nel territorio piacentino, già tra il 2000 ed il 700 a.C., così come ai tempi dei Romani. Attorno alla fine del Duecento crebbe la fama dei vini piacentini che venivano esportati addirittura in Francia. Nel 1391, nel "corpus" degli antichi Statuti del comune di Piacenza, vengono inserite severe disposizioni anti-frode per tutelare la genuinità del vino. La zona dei Colli Piacentini forma una zona vitivinicola che, durante tantissime epoche storiche, ha dato vita ad una serie di vini a Denominazione di Origine Controllata, conosciuta come la DOC dei Colli Piacentini.

Scopri la linea Colli Piacentini
Linea

Tenuta Contarda

Il Gutturnio è il capostipite dei vini rossi piacentini e di questa linea. Nel 1967 è stato tra i primi dieci vini italiani (e il primo vino piacentino) a ricevere la denominazione di origine controllata (DOC). “Gutturnium” era una grande coppa d'argento che, riempita di vino, veniva passata ai commensali come simbolo di fraternità. Da questa tradizione nacque l'usanza di bere il Gutturnio in ciotole bianche di ceramica e non nei classici bicchieri di vetro. I vini bianchi “Tenuta Contarda”, con uve Malvasia, Ortrugo e Sauvignon, sono beverini, dal gusto e dalle sensazioni immediati, si caratterizzano per ampiezza, armoniosità e carattere. Decisi ma anche delicati, dal profumo dei fiori freschi al sapore di frutta appena colta o più matura. Vini schietti da bere in ogni occasione che merita un brindisi di sicuro effetto.

Scopri la linea Tenuta Contarda